Pagina 5 di 16 PrimaPrima 12345678915 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 75 di 229

Discussione: Viareggio in fiamme

  1. #61
    Il postino suona
    sempre due volte
    L'avatar di kevin8
    Data Registrazione
    24-09-2001
    Località
    Mantua me genuit!
    Messaggi
    5.658
    Il tuo desiderio credo che non si avvererà...
    Tutti abbiamo un obbligo nei confronti di quelli che sono morti troppo presto e non hanno potuto invecchiare accanto ai propri cari. Abbiamo l'obbligo di continuare a vivere per loro, indipendentemente da qualsiasi problema od ostacolo. E' un dovere nei confronti di chi non ha avuto la fortuna di restare su questo mondo...

  2. #62
    SWZ Cerimoniere Ufficiale ed
    Organizzatore Eventi Mediatici
    Il Boia di San Lorenzo
    GrossoMod del Digital Imaging
    Ciukmaker Racing Mode
    L'avatar di giofi83
    Data Registrazione
    25-09-2001
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    18.226
    Citazione Originariamente Scritto da pasma72 Visualizza Messaggio
    ...non lo auguro a nessuno e spero che questo serva d'insegnamento perchè MAI PIU' nessuno sia condannato a morte con l'unica colpa di "abitare proprio lì"!
    No amico mio, per quanto possa sembra abominevole, tra un anno nessuno farà più caso ad un treno che trasporta bomboloni di gas da un capo all'altro dell'Europa passando sotto le tue finestre.

    La condanna a morte te la ritrovi nel momento che vieni concepito, il fatto di aumentare la possibiltà che sia prematura è in base alle scelte che fai o che la vita ti impone e su questo non c'è niente da fare: forse è questo che intendeva gazza per sfiga.

    Come d'altra parte illuderci che potrasnno esserci più attenzioni nelle verifiche, nelle omologazioni è altrettanto utopistico.

    La realtà è che tragedie di questo tipo avvengono in maniera direttamente proporzionale al progresso tecnologico che necessita sempre di più l'uso di sostanze sempre più pericolose.

    Non puoi neanche più usare un cellulare con la serenità che non ti ESPLODA tra le mani.


  3. #63
    Software Zone Fanatic
    Data Registrazione
    19-12-2004
    Messaggi
    27.611
    [QUOTE]
    Citazione Originariamente Scritto da giofi83 Visualizza Messaggio
    No amico mio, per quanto possa sembra abominevole, tra un anno nessuno farà più caso ad un treno che trasporta bomboloni di gas da un capo all'altro dell'Europa passando sotto le tue finestre.
    Condivido. Ma è quasi certo che fra un anno, volenti o nolenti, qualche controllo in piu' sui sistemi attuali di collaudo ed assemblaggio di carri ferroviari sarà senza dubbio attuato.

    NB : ho detto "qualche controllo in piu'" .....

    La condanna a morte te la ritrovi nel momento che vieni concepito, il fatto di aumentare la possibiltà che sia prematura è in base alle scelte che fai o che la vita ti impone e su questo non c'è niente da fare: forse è questo che intendeva gazza per sfiga.
    Non mi pare , ha specificato bene che anche un caso come questo potrebbe essere causato dalla mala sorte. Ed io lo capisco, perchè il sentire comune è quello. Ma non è cosi', senza alcun dubbio.

    La realtà è che tragedie di questo tipo avvengono in maniera direttamente proporzionale al progresso tecnologico che necessita sempre di più l'uso di sostanze sempre più pericolose.
    Dissento con rispetto da questa affermazione : la tecnologia in tutti i campi è cresciuta enormemente negli ultimi 20 anni, e in proporzione l'attenzione dedicata alla sicurezza è cresciuta molto di piu'.

    Se poi si parla delle ferrovie, il discorso cambia : vagoni, rotaie, stazioni, massicciate e tralicci hanno mediamente mezzo secolo, senza implementazioni significative. Questo è uno dei motivi per cui in altro thread mi sembrava assurdo fare l'alta velocità quando non siamo manco in grado di garantire quella bassa, in sicurezza, a tutti gli utenti.

    Non puoi neanche più usare un cellulare con la serenità che non ti ESPLODA tra le mani.
    Ovviamente si deve tenere conto della faccina che hai messo, e del numero di cellulari attualmente in funzione nel mondo ed a quanti di questi "scoppiano" ....

  4. #64
    Software Zone Fanatic L'avatar di pasma72
    Data Registrazione
    20-07-2004
    Località
    Viareggio
    Messaggi
    8.213
    Citazione Originariamente Scritto da pasma72 Visualizza Messaggio
    intanto un altro! 21.... e non credo che sia finita qui...

    NON pensavo però che succedesse cosi presto:
    http://www.ansa.it/opencms/export/si...993398345.html

    E' salito intanto a 22 il bilancio delle vittime causate dall'incidente ferroviario avvenuto nella notte fra lunedì e martedì scorsi alla stazione di Viareggio: e' morta nel pomeriggio, nel reparto di anestesia e rianimazione dell'ospedale di Pisa, una donna di 40 anni che aveva riportato ustioni al 100% del corpo.
    il portale per le aziende locali
    dicono che è vero sì ma anche fosse vero non sarebbe giustificazione per non farlo più,

  5. #65
    Software Zone Fanatic L'avatar di pasma72
    Data Registrazione
    20-07-2004
    Località
    Viareggio
    Messaggi
    8.213
    Il fornaio sparito mentre andava al lavoro
    STRAGE DI VIAREGGIO
    La storia del fornaio uscito per andare al lavoro e mai tornato
    tratto da Il Blog di Heidi


    VIAREGGIO.
    È sparito nel nulla. Senza lasciare la minima traccia. Di lui, a quarantotto ore di distanza dall’e splosione del treno, non si trovano né il corpo né i resti della vecchia bicicletta su cui era salito. Antonio Farnocchia, cinquantuno anni, lunedì poco prima di mezzanotte era uscito di casa per andare al lavoro. E come tutte le sere ha attraversato la zona devastata intorno a via Ponchielli. Ma al panificio «Be’ Mi’ Tempi» - dove fa il fornaio - non è mai arrivato.

    E ora la sorella Patrizia lancia un appello a chiunque possa fornire indicazioni utili al suo ritrovamento a telefonare al suo legale (338 4487903): «Chi lo ha visto, chi sa qualcosa di lui, si faccia vivo».

    Antonio era uscito dalla sua abitazione di via Aurelia nord a Viareggio poco dopo le 23,30 per raggiungere il forno entro la mezzanotte, suo orario di ingresso al lavoro. Vestito con un paio di pantaloni bianchi e una maglietta bianca e con ai piedi delle ciabatte infradito, è salito in sella alla sua vecchia bicicletta nera da uomo per raggiungere il panificio.

    Cinquecento metri di strada che attraversano proprio la zona del disastro: un piccolo tratto di via Aurelia nord, via Bottego, via Ponchielli, la passerella pedonale che attraversa la linea ferroviaria, via Garibaldi e infine via Pucci, dove si trova il forno. Ovunque, qui, Antonio può essere stato investito dalle fiamme o travolto dall’esplosione. Ma il suo corpo non si trova. Né fra i corpi senza vita conservati all’obitorio (alcuni dei quali ancora senza un nome), né fra quelli degli ustionati ricoverati all’ ospedale «Versilia» o negli altri centri specializzati in giro per l’Italia. «Lavoro all’ospedale - prosegue Patrizia - e tutti i colleghi hanno cercato di darmi una mano: ma di mio fratello non sembra proprio esserci traccia».



    A rincuorare la sorella c’è poi un particolare non secondario: se il corpo può essere stato dilaniato dall’esplosione oppure essere finito chissà dove, la bicicletta non può essere sparita nel nulla. «Era sicuramente in bici: è una delle poche certezze che abbiamo. E dunque almeno la carcassa semidistrutta deve essere finita da qualche parte. Ho potuto fare un giro in via Ponchielli ed è impossibile che possa essere finito sotto le macerie perché le case rase al suolo sono implose, senza crollare lungo la strada».

    Cosa può essere successo lunedì notte? Perché non si trova da nessuna parte? Patrizia si augura che il fratello, magari sotto shock, stia vagando da qualche parte. «Magari ha battuto la testa ed ha perduto la memoria». Ma è chiaro che con il passare delle ore le speranze si assottigliano sempre di più.

    Patrizia è consapevole di tutto ciò. Difficile che il fratello possa essere davvero in vita. Ma, prima di arrendersi, si aggrappa alle pochissime speranze che - più che nella mente - coltiva nel cuore. «Ma fino a quando ci sarà anche una piccolissima percentuale di trovarlo in vita, non mi arrenderò».
    il portale per le aziende locali
    dicono che è vero sì ma anche fosse vero non sarebbe giustificazione per non farlo più,

  6. #66
    Software Zone Fanatic L'avatar di pasma72
    Data Registrazione
    20-07-2004
    Località
    Viareggio
    Messaggi
    8.213
    io continuo ad aggiornarvi sperando di farvi piacere a sapere notizie su notizie magari meno popolari....
    Ho parlato ovviamente solo di persone, adesso un piccolo riassunto sui danni materiali:

    sono 228 le unità immobiliari rimaste danneggiate dall'esplosione; la metà (115) ha subito lesioni rilevanti mentre tra gli immobili più gravemente danneggiati figurano anche 81 abitazioni. Una prima stima minimale sull'ammontare dei danni è di almeno 20 milioni di euro.

    il video del cimitero delle AUTO (ancora non si sa quante sono)
    http://www.viareggiointv.com/jml1_5/...rticle&id=8797

    un poezzo di storia Viareggina che scompare, "la passerella" il passaggio pedonale che aveva resistito anchge alla guerra, non ha sopportato questo ultimo colpo... ci sono passato sopra centinaia di volte ed è stato il collegamento per noi ragazzi di periferia che andavamo in centro.. ci faceva sentire piu vicini...
    http://www.youreporter.it/video_Dopo...e_passerella_1
    il portale per le aziende locali
    dicono che è vero sì ma anche fosse vero non sarebbe giustificazione per non farlo più,

  7. #67
    SWZone Staff - Moderatrice
    La Segretaria
    Ogni Club ha la segretaria
    che merita

    Member of Swzone Ferrari club
    L'avatar di frabi
    Data Registrazione
    27-12-2002
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    31.573
    Credo di poter parlare a nome di tutti o, sicuramente, di molti nel dire che sia diverso sentire le notizie date dai (soliti) telegiornali o chi la vive giorno per giorno e le dà con sentimento vero senza andare a caccia di sensazionalismo o simil-pietas.

  8. #68
    Software Zone Fanatic L'avatar di viking72
    Data Registrazione
    24-04-2005
    Località
    43°06'44.13"N 12°23'35.80"E
    Messaggi
    4.836
    La passerella..Ma la rifaranno, no?
    Certo, non sara' piu' come prima....
    SWZ Juventus Club ®
    DANIELA CIVICO-Cinquantunesima Stella Bianconera

  9. #69
    Software Zone Maniac L'avatar di gazzaladra
    Data Registrazione
    27-11-2005
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    2.768
    @ cerbiatta, pazzo, Giofi..

    Giustamente mi viene detto che in base alla cultura di ognuno i fatti vengono interpretati in modo diverso, e prorpio per questo ribadisco che quelle che faccio sono opinioni personali.

    Quello che voglio dire è che ci sono situazioni in cui il numero di variabili che concorre a far verificare un evento è talmente alto che è di fatto impossibile determinare una responsabilità.

    Pensate che sarebbe bastato che il treno percorresse qualche centinaio di metri in più o in meno e probabilmente non ci sarebbero stati morti.

    Con questo non voglio assolutamente dire che se ci sono delle responsabilità queste non vengano individuate e perseguite, voglio solo dire che potrebbe risultare che tutti gli interessati hanno fatto il loro dovere e che ad esempio la legge non aveva previsto una probabilità che si verificasse un simile evento, e questo non perchè i legislatori sono stati "cattivi", ma perchè nulla di simile si era mai verificato e nessuno poteva pensare che si verificasse.

    Attenzione non stò dicendo che il caso di Viareggio rientra in questi termini, stò solo dicendo che per me è possibile.

    Se una persona si mette gli stivaletti con il "carroarmato", cammina lentamente saggiando il "terreno" e dopo 2 metri si frattura 2 vertebre e 6 costole....è sicuramente colpa sua?

    Magari è sfiga!

  10. #70
    Software Zone Fanatic
    Data Registrazione
    19-12-2004
    Messaggi
    27.611
    [QUOTE]
    Citazione Originariamente Scritto da gazzaladra Visualizza Messaggio
    ... voglio solo dire che potrebbe risultare che tutti gli interessati hanno fatto il loro dovere e che ad esempio la legge non aveva previsto una probabilità che si verificasse un simile evento, e questo non perchè i legislatori sono stati "cattivi", ma perchè nulla di simile si era mai verificato e nessuno poteva pensare che si verificasse.
    Gazza, il cedimento strutturale di un vagone ferroviario anzichè di un ponte DEVE essere previsto dalle normative che ne dettano icriteri di costruzione. Se cosi' non fosse non potremmo piu' prendere un'ascensore, salire a piedi su una qualsiasi scalinata o abitare in una casa in muratura o in un palazzo.

    La sfiga in questo caso è il fatto che tale cedimento si è verificato in una stazione ferroviaria in attraversamento, ma non è sfiga il deragliamento del vagone.

    La tecnologia e le norme sulla sicurezza lavorano affinchè il cedimento strutturale non possa capitare ; che poi si sia rotto dentro ad una stazione, o che a bordo ci sia una scolaresca di bambini o una cisterna piena di gas o di acido solforico è del tutto secondario.

    La tua macchina deve frenare sempre e comunque, e le sospensioni ed il pianale devono reggere sempre e comunque, sia che a bordo ci sia tu o la tusa signora, sia che ci siano i tuoi figli o nipoti, e pensa te, pure se ci fosse tua suocera .....

    In quel caso il vagone ha ceduto, quindi non ha retto, quindi si è capovolto, quindi è fuoriuscito il gas ed è successa una strage.

    E poteva anche andare peggio, perchè per puro caso altri vagoni adiacenti contenenti lo stesso gas non sono stati coinvolti.

    Ma, scusa l'insistenza, il cedimento fisico di un carrello ha una responsabilità precisa, con nome e cognome ed indirizzo, niente di astratto.

  11. #71
    Software Zone Maniac L'avatar di gazzaladra
    Data Registrazione
    27-11-2005
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    2.768
    Che tutto "debba" essere previsto, posso accettarlo, che tutto "possa" essere previsto un po' meno.
    Mettiamo che la legge preveda che poichè l'usura dei carrelli si riscontra in 1 anno i controlli vadano effettuati ogni 6 mesi, mettiamo che per verificare che un carrello è usurato siano necessari 20 controlli e la legge ne prevada 40, mettiamo che per essere sicuri dei controlli siano necessari 10 operatori e la legge ne preveda 20..
    Mettiamo che un anno sia stato più piovoso del solito, che l'acciaio di quel carrello sia stato leggermente diverso dagli altri, che l'operatore che doveva controllare il carrello abbia il mal di denti proprio quel giorno, che chi doveva fare il secondo controllo abbia appena litigato con la moglie, che lo strumento per effettuare il controllo proprio quel giorno sia stato mal tarato...

    Certo la responsabilità è di qualcuno...ma di chi?

    Del dentista? Della moglie? Della fonderia? Del clima?..,.

    O della sfiga?

  12. #72
    Software Zone Maniac L'avatar di gazzaladra
    Data Registrazione
    27-11-2005
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    2.768
    Ho sempre pensato che la "fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo!"

  13. #73
    Software Zone Fanatic
    Data Registrazione
    19-12-2004
    Messaggi
    27.611
    Confermi, mio esimio amico, che fare l'insegnante è molto lontano dal lavorare nell'industria !.....

    I collaudi non si fanno con le leggi che prevedono 40 controlli e i collaudatori che ne fanno 20. I collaudi si fanno secondo delle specifiche ISO, scritte e riconosciute in tutto il mondo.

    Se il collaudatore ha il mal di denti o la moglie lo ha cornificato e non puo' fare una prova, la prova sarà fatta da un altro collaudatore che mette tanto di firma su un foglio di collaudo.

    Se l'apparecchiatura non è tarata la colpa è del collaudatore, perchè la taratura delle apparecchiature è un suo problema. E' lui che certifica, per iscritto, che l'apparecchio usato è perfettamente tarato.

    Inoltre, e chiudo se no ammorbo, per le prove strutturali in numero e la tipologia dei test è sempre composta da piu' prove, a prescindere dalle apparecchiature che usi.

    Su un ponte che deve essere attraversato da un massimo di 100 macchine, se ne fanno passare 250 per mesi e mesi.

  14. #74
    Software Zone Maniac L'avatar di gazzaladra
    Data Registrazione
    27-11-2005
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    2.768
    Avendo insegnato per 17 anni in un istituto per geometri, qualche cosetta di specifiche ISO conosco..

    Il mio era un esempio semplificato per far notare che in qualsiasi controllo, in qualsiasi sistema è possibile che si sommino circostanze tali da non essere prevedibili, se tutto fosse prevedibile, non ci sarebbero ne incidenti, ne crolli in borsa, ne "vittoria" di Prodi nelle scorse elezioni..

    La cosa che mi disturba non è che si cerchino e che si puniscano i responsabili (ci mencherebbe), ma che ci debbano essere sempre.

    Questo per me è contrario alle leggi della statisca e alla così detta legge del caos.

  15. #75
    Software Zone Fanatic
    Data Registrazione
    19-12-2004
    Messaggi
    27.611
    In questi casi il responsabile c'e' sempre, chiaro e preciso.

    In altri casi te la puoi prendere con destino crudele o con l'essere superiore in cui credi o con fato.

    Ma in questi casi no ; il responsabile preciso c'e' sempre e comunque. Abbi fede.

    Se poi non si vuole trovare allora il discorso è diverso.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •