Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    New Member
    Data Registrazione
    26-02-2019
    Messaggi
    3

    Pellegrinaggi in gruppo o soli?

    Premetto che a me piace sempre andare alla ricerca di nuove esperienze che possano rafforzare sempre di più la mia fede
    Come ho raccontato in altre occasioni mesi fa infatti insieme alla mia famiglia partiamo per Agira, un piccolo borgo in Sicilia, in provincia di Enna.
    Non so se lo conoscete ma San Filippo D’Agira è il Santo Protettore degli oppressi che libera dai pericoli, dai demoni e dalle Calunnie e la sua città.
    Ma a parte il racconto delle bellezze di Agira che già ho fatto in altri thread, ciò che mi spinge ogni anno ad andare lì piuttosto che altrove, è l’aria di pace che si respira all’interno dell’Abbazia e la mia devozione verso San Filippo.
    In particolare qualche mese fa è successo un evento straordinario, la statua di San Filippo si è cosparsa in fronte da un liquido bianco, proprio come se stesse sudando.
    Vi lascio il link con un video che parla dell’evento: Agira, San Filippo: il santo che suda? La curia chiede cautela - video - TGR Sicilia
    (Se volete maggiori informazioni sono a disposizione).

    Comunque io cerco spesso di andare ad Agira per pregare San Filippo e come me tantissimi fedeli stanno arrivando da tutte le parti della Sicilia. Io ho sempre fatto pellegrinaggi in gruppo o comunque con la mia famiglia, ma penso che l’esperienza di viverli da soli sia completamente diversa.
    Voi che ne pensate? Preferite avere una guida e andare insieme alla parrocchia o amici oppure preferite vivere l’esperienza soli?

  2. #2
    New Member
    Data Registrazione
    01-12-2018
    Messaggi
    6
    Aiuto....

  3. #3
    SWZ Cerimoniere Ufficiale ed
    Organizzatore Eventi Mediatici
    Il Boia di San Lorenzo
    GrossoMod del Digital Imaging
    Ciukmaker Racing Mode
    L'avatar di giofi83
    Data Registrazione
    25-09-2001
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    18.295

  4. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    14-09-2010
    Messaggi
    384
    Lo stesso vescovo di Agira ha dichiarato che si tratta di un fenomeno naturale:
    "semplice fenomeno naturale legato alle capacità dei legni antichi di assorbire acqua dall’ambiente e poi rilasciarla quando raggiungono la saturazione"
    Non sarebbe male se il metodo scientifico, attraverso il quale la scienza "procede" per giungere ad una conoscenza oggettiva e condivisibile della realtà, venisse divulgato di più e meglio.
    Saluti da Kriss2

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •